• 1a1.jpg
  • 2a2.jpg
  • Foto siti web 2.jpg
  • Foto Sito 1.jpg
  • Foto Sito 3.jpg
  • Foto Sito 4.jpg
  • Foto Sito 7.jpg
  • Foto Sito 8.jpg
  • Foto Sito 10.jpg

News


PESCARA - Istituto Comprensivo "Pescara 1" - Progetto Europeo "EL SISTEMA: il metodo Abreu come prevenzione del disagio giovanile" - direttore artistico e responsabile del progetto

Il Progetto Europeo "El Sistema: il metodo Abreu come prevenzione del disagio giovanile" ideato da Manfredo Di Crescenzo, ha l'obiettivo di sviluppare un'attività di animazione giovanile legata all'educazione musicale tramite il metodo Abreu, con particolare riferimento ai giovani in situazione di svantaggio economico, sociale e culturale, all'interno di un partenariato internazionale che coinvolge tre Associazioni di tre diversi paesi europei: Italia, Spagna e Portogallo.

Durante il primo anno sarà ideata e realizzata una Guida ed un percorso formativo per 15 giovani musicisti e youth workers sull'uso del "Metodo Abreu" detto anche El Sistema, un modello didattico musicale, ideato e promosso in Venezuela dal 1975 dal Maestro José Antonio Abreu che prevede l'accesso gratuito e libero per bambini e ragazzi di tutti i ceti sociali; grazie al grande lavoro di propulsione e sensibilizzazione che è stato svolto dai principali musicisti e collaboratori del Maestro, El Sistema è stato trasferito e riprodotto in diversi Paesi del Mondo, sempre con ottimi risultati, tanto che spesso viene finanziato dai Governi. 

Durante il secondo anno i 15 youth workers realizzeranno un percorso di educazione musicale ed animazione giovanile per 90 ragazzi tra gli 11 e i 14 anni, che si trovino a rischio emarginazione o di devianza minorile; nel percorso sarà usato il metodo Abreu per la composizione di un'orchestra e di un coro giovanile; saranno proposte anche sessioni di animazione giovanile per lo sviluppo delle soft skills, come capacità di comunicazione, di lavoro di gruppo, di problem solving, di creatività e di autonomia.

Gli obiettivi del Progetto sono quelli di:

- Offrire una formazione di qualità per youth workers (giovani docenti di musica e giovani educatori);

- Supportare lo sviluppo delle capacità degli Youth Workers e delle migliori pratiche di animazione giovanile nello sviluppo e nella condivisione di metodi efficaci per raggiungere e coinvolgere i giovani emarginati;

- Promuovere l'inclusione dei giovani con minori opportunità in particolare di quelli a rischio di emarginazione e devianza;

- Aprire la Youth Education alla cooperazione intersettoriale consentendo maggiori sinergie in tutti i settori di azione che affrontano i problemi giovanili;

- Facilitare la transazione dei giovani dalla giovinezza all'età adulta, supportando le loro soft skills.

I beneficiari del Progetto, ossia i 15 youth workers ed i 90 ragazzi, saranno coinvolti anche in azioni di mobilità presso i tre paesi partner per mettere in pratica quanto appreso durante il corso di musica a livello locale e per condividere le esperienze con i propri pari di altri paesi; alla fine di ogni evento di formazione è previsto anche un concerto delle orchestre giovanili. Al termine del Progetto saranno organizzati tre eventi moltiplicatori per ampliare la portata del progetto e per valorizzare i risultati raggiunti affinché l'opera del progetto possa essere continuata a diversi livelli di educazione ed in altri contesti geografici. L'impatto del progetto riguarderà soprattutto il valore di contrasto al disagio giovanile e di prevenzione della possibile devianza minorile, grazie al grande valore sociale riconosciuto dal metodo Abreu a livello mondiale. Infatti la musica appresa tramite il metodo Abreu rappresenta per il giovane uno strumento insuperabile di sviluppo sociale, previene il disagio e la devianza, sostiene lo sviluppo dell'individuo; come diceva Abreu: "Non è solo questione di musica. Qui si insegna la solidarietà, l'armonia, l'ordine, la bellezza, il rispetto. E prima di tutto, l'umiltà".

https://www.roseto.com/scheda_news.php?id=18725&fbclid=IwAR1I3cBLJKfYWSaXOWFMXGoEBrKxhMrkyD9YKZBxMH514oCz9_uQhpq3Mh0